vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Spineto Scrivia appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Alessandria

Storia

Percorrendo l'autostrada da Genova per Milano, poco prima di arrivare all'altezza di Tortona, si nota a destra, sulle prime propaggini che si alzano dalla piana dello Scrivia, il prominente gruppo delle case di Spineto Scrivia, poste proprio sulla cima di un colle e sormontate dalla sagoma di un alto campanile.
Non esistono testimonianze sicure sull'origine del toponimo; tuttavia, nonostante la mancanza di materiale documentario, sembra lecito supporre la derivazione da spina, che accrediterebbe l'interpretazione di Spineto come toponimo, accompagnato a partire dal 1928 dal nome del torrente sulla cui riva destra il paese sorge.
Il piccolo centro agricolo deve perciò il nome probabilmente ai boschi fitti di roveti spinosi che punteggiavano il luogo prima della fondazione del borgo.
Esso sorse attorno a un castello di cui oggi rimangono i ruderi di una bassa Torre, della porta d'accesso e di altre costruzioni annesse. Doveva in realtà trattarsi di un ricetto per la protezione della popolazione rurale, non essendo presente la rocca signorile ma solo fortificazioni circondate da fossato.
Un altro fortilizio esisteva nella località Mariana (oggi comunemente detta Marianna) ma, distrutto e saccheggiato alla fine del XVI secolo, rinacque nelle attuali forme di Villa Rurale fortificata, circondata da mura.
Spineto fu a lungo sotto la diretta signoria dei vescovi di Tortona, godendo dei privilegi delle terre del vescovato, ma conobbe due gravi devastazioni nei secoli XVII e XVIII a opera di truppe francesi e tedesche; altri gravi danni all'architettura più antica del paese furono poi apportati dal terremoto che interessò le colline del Tortonese nel 1828.
L'originaria parrocchiale, probabilmente non anteriore al XV secolo e danneggiata dal terremoto, fu completamente ricostruita nella seconda metà del XIX secolo, come Parrocchiale di San Giacomo Apostolo, mentre il campanile risale al 1831.